user

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONISTA DEL CENTRO FITNESS

Caratteristiche del corso

l’obiettivo principale del convegno è quello di fornire tutte le competenze specifiche che permetteranno al Professionista del Centro Fitness di distinguersi da qualsiasi altro istruttore o figura operante nel settore.

Qualifiche e riconoscimenti:
Doppio diploma da Istruttore Sportivo in Body Building/Pesistica e Cultura Fisica riconosciuto Coni

Docenti: Andrea Biscarini, Americo Fusco, Lorenzo Taliento, Angelo Belotti, Roberta Galli, Matteo Serafini, Nicolò Famiglietti, Rocco Cavoto, Umberto Panichi. Data: 20/21/22 – 27/28/29 maggio 10/11/12-18/19 giugno Perugia

TECNICO SPECIALIZZATO IN GINNASTICA PER IL BENESSERE – IL RECUPERO FUNZIONALE IN AMBIENTE TERRESTRE E ACQUATICO

Caratteristiche del Corso

LA NOSTRA PROPOSTA DI GINNASTICA PER IL BENESSERE SI BASA SU PRINCIPI FONDAMENTALI: 1. Analisi e individuazione delle alterazioni posturali 2. Individuazione delle cause alla base delle alterazioni posturali e delle relative limitazioni funzionali 3. Progettazione del protocollo di rieducazione e recupero funzionale 4. Specificità dei trattamenti in ambiente terrestre e acquatico 5. Armonizzazione dei due tipi di trattamento

Docente

M° Paolo Violante

Data

23/24 aprile 2022 – Palestra Corpus – Perugia 07/08 maggio 2022 – Piscina Pellini – Perugia

N.B.. è possibile iscriversi ad un solo modulo

Programma

Modulo 1 – GINNASTICA E RECUPERO FUNZIONALE IN PALESTRA -Elementi di anatomia e fisiologia riferiti agli aspetti normali e patologici -Studio della deambulazione -Lo stretching: differenza tra le varie metodiche -Artrite, reumatismo, artrosi -Fattori che condizionano la postura -Alterazione posturali che condizionano la funzionalità -Differenza tra paramorfismi e dimorfismi -La colonna vertebrale le sue alterazioni -Natura ed importanza del portamento:cause e conseguenze dei vizi del portamento -Esercizi ed applicazioni didattico-educative segmentarie e globali ( esercitazione pratica) -Protocolli e schede di allenamento per paramorfismi e dimorfismi ( esercitazione pratica) Nella parte pratica saranno trattati: vari test di valutazione/ scoliosi /iperlordosi/ipercifosi/artrite reumatica/dorso piatto/ protusione ed ernia/scapole alate /coxa vara e valga e problematiche alle ginocchia

Modulo 2 – GINNASTICA E RECUPERO FUNZIONALE IN PISCINA -Caratteristiche della vasca, la SPINTA DI ARCHIMEDE, leggi Della statica e della dinamica dell’ambiente acquatico -Terminologia tecnica in acqua e della ginnastica attiva -Lo scopo dell’esercizio fisico in acqua e le sue caratteristiche -Patologie idro compatibili ed idro resistenti controindicazioni temporanee ed assolute -Illustrazione dei sussidi didattici da usare in vasca -La postura in vasca e la scheda anamnestica dell’utente -Le 5 fasi di un trattamento idro -Elencazione degli attrezzi che creano attrito in acqua -Elencazioni degli esercizi da effettuare in acqua alta e la loro combinazione Nella parte pratica saranno trattati: Il crunch attivo in acqua,scoliosi / ipercifosi / iperlordosi/ coxa vara e valga /piede piatto e problematiche alle ginocchia/ ernia lombare /collo rigido /lussazione alle spalle/ lavoro per gli arti inferiori

Costo del Corso

Per informazioni riguardo il costo mandare un’ e-mail a:
info@mspcorsi.it
info@mspumbria.it

SCARICA MODULO DI ISCRIZIONE

Modalità di pagamento

L’iscrizione potrà essere effettuata tramite bonifico bancario:
i Dati sono:
Deutsche Bank via Mario Angeloni
Sportello A di Perugia
CODICE IBAN PER IL BONIFICO:

L’iscrizione potrà essere effettuata tramite bonifico bancario.
CODICE IBAN PER IL BONIFICO: IT64B0307502200CC8500906891- intestazione conto: MSP Italia-Umbria
Banca Generali Private - Via Settevalli 175
N.B. è possibile, una volta effettuato il bonifico (acconto), disdire la prenotazione entro 10 giorni dall'inizio del corso.

Richiedi informazioni:

    In Gazzetta Ufficiale il Decreto Sostegni Ter: ecco le misure per lo sport

    E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Sostegni Ter, che prevede contributi a fondo perduto  per le ASD/SSD.

    Le misure che interessano il mondo sportivo sono contenute all’articolo 9 “Disposizioni urgenti in materia di sport”, che in sintesi prevedono:

    • Le disposizioni inerenti il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari si applicano anche dal 1 gennaio 2022 al 31 marzo 2022
    • Per le ASD/SSD iscritte al Registro CONI, è prevista l’erogazione di un contributo a fondo perduto a ristoro delle spese sanitarie di sanificazione e prevenzione e per l’effettuazione di test di diagnosi dell’infezione da COVID-19. Per tale misura, vengono stanziati 20 milioni di euro.
    • Infine, al comma 3 dell’articolo 9, viene prevista l’erogazione di contributi a fondo perduto per le ASD/SSD maggiormente colpite dalle restrizioni, con specifico riferimento alle associazioni e società sportive dilettantistiche che gestiscono impianti sportivi.
      Una quota delle risorse, fino al 30% della dotazione complessiva del fondo di cui al presente comma, è destinata alle ASD/SSD che gestiscono impianti per l’attività natatoria.
      Con decreto dell’Autorità politica delegata in materia di sport, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono individuate le modalità e i termini di presentazione delle richieste di erogazione dei contributi, i criteri di ammissione, le modalità di erogazione, nonché le procedure di controllo, da effettuarsi anche a campione

    Contributi a fondo perduto per ASD/SSD: guida ed istruzioni

    Con questo articolo, sintetizziamo con una guida le ultime informazioni in merito ai contributi a fondo perduto per le ASD/SSD, previsti dal Dipartimento Sport del Governo e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

    DIPARTIMENTO SPORT DEL GOVERNO:

    E’ stato firmato il Decreto che fissa i criteri dei primi 90 milioni di euro (2.a tranche, importo complessivo 190 milioni di euro) destinati alle ASD/SSD.

    Come riportato sul sito ufficiale del Dipartimento, le ASD/SSD ammesse al contributo ”canoni di locazione” riceveranno un importo pari a 1,5 mensilità di canone locativo sulla base del valore del canone annuale di locazione fornito nella domanda già compilata per l’anno 2020, individuando una soglia minima di contributo pari a € 2.200,00 e una soglia massima pari a € 30.000,00.

    Invece, le ASD/SSD ammesse al contributo “forfettario” riceveranno ciascuna un contributo forfettario pari a € 2.200,00.

    Entro il mese di ottobre, saranno concluse le verifiche e partiranno i primi accrediti.

    MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO:

    E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto con le “Modalità attuative connesse all’utilizzo delle risorse del Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse”: tra le attività che possono richiedere il contributo a fondo perduto rientrano anche palestre, impianti sportivi polivalenti piscine (leggi l’Allegato delle ATTIVITA’ AMMESSE A CONTRIBUTO).

    Come riporta il Decreto (da pagina 63), uno dei requisiti per inoltrare la domanda è la chiusura dell’attività per un periodo complessivo di almeno cento giorni.

    Inoltre, per poter beneficiare degli aiuti previsti dal decreto, alla data di presentazione dell’istanza i soggetti  devono:
    a) essere titolari di partiva IVA attiva prima della data di entrata in vigore del decreto-legge 23 luglio 2021, ovvero, per i soggetti di cui al comma 1, lettera b) , prima della data di entrata in vigore del decreto-legge 25 maggio 2021;
    b) essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;
    c) non essere già in difficoltà al 31/12/2019, come da definizione stabilita dall’art. 2, punto 18, del regolamento GBER, fatta salva la deroga disposta per le microimprese e le piccole imprese ai sensi del punto 23, lettera c) , dalla Sezione 3.1 “Aiuti di importo limitato” della comunicazione della Commissione europea del 19/03/2020.

    Non potranno invece beneficiare degli aiuti decreto: gli enti pubblici di cui all’art. 74 del TUIR e i soggetti di cui all’art. 162 -bis del TUIR.

    I soggetti che presenteranno la domanda, da inoltrare unicamente tramite la piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, riceveranno un contributo pari a:

    a) euro 3.000,00, per i soggetti con ricavi e compensi fino a euro 400.000,00;
    b) euro 7.500,00, per i soggetti con ricavi e compensi superiori a euro 400.000,00 e fino a euro 1.000.000,00;
    c) euro 12.000,00, per i soggetti con ricavi e compensi superiori a euro 1.000.000,00

    Le modalità di effettuazione dell’istanza e i termini di presentazione della stessa saranno definiti con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.